Torna a Eventi FPA

Il tema

PROCUREMENT DELL’INNOVAZIONE

Le nuove direttive UE sull’innovation public procurement (2014/24/EU – 2014/25/EU – 2014/23/EU) mirano a rendere le amministrazioni, o meglio le centrali di acquisto, dei veri e propri “smart buyer” in grado di rappresentare elementi di sostegno e di indirizzo delle politiche di sviluppo al fine di ottenere un miglior uso delle risorse pubbliche, un livello aggiornato e avanzato di innovazione (tecnologica ed organizzativa) all’interno degli uffici pubblici, ed un innalzamento della qualità dei servizi offerti a cittadini ed aziende.

I lavori del cantiere si focalizzeranno sulle principali leve su cui agire per liberare definitivamente le potenzialità del procurement pubblico quale fondamentale driver di innovazione, e in particolare:

  • la maggiore capacità delle amministrazioni appaltanti di descrivere in maniera puntuale i propri bisogni, in modo da ricevere offerte tecniche che contemplino una gamma ampia di soluzioni rispondenti alle necessità delle amministrazioni aggiudicatrici;
  • la progressiva digitalizzazione degli appalti pubblici attraverso lo sviluppo di piattaforme di e-procurement;
  • l’utilizzo sempre maggiore di strumenti innovativi per l’acquisto di beni e servizi tecnologici da parte del settore pubblico, a partire dal Pre-Commercial Public Procurement (PCP) e dal Public Procurement of Innovative Solutions (PPI), nonché dalle diverse forme di partenariato pubblico-privato (PPP) e da tutti quei momenti in cui l’amministrazione si fa co-innovatrice, a fianco di partner “inconsueti”: imprese, ricercatori, cittadini e organizzazioni del terzo settore per co-disegnare e co-creare servizi, prodotti o modelli di business.